La conferma arriva anche dall’Unità di Crisi della Regione Basilicata: l’ospedale di Villa d’Agri sarà adibito a Covid-19.

E’ questa l’ultima notizia nell’ambito dell’organizzazione sanitaria in regione per affrontare eventuali altri periodi di emergenza e nel caso si dovesse aggravare la situazione. Insieme a Villa d’Agri sarà adibito anche quello di Chiaromonte, e si aggiungeranno ai già adibiti di Venosa, Potenza e Matera.

Stamattina – ha dichiarato il sindaco di Marsicovetere, Marco Zipparrisono stato informato di questa notizia e stasera avrò una riunione con diversi rappresentanti istituzionali per capire come eventualmente organizzarci. Chiaramente c’è da capire quanti posti letto ci saranno, visto che abbiamo anche un’ala vuota a disposizione nella struttura ospedaliera. Fa piacere questa notizia, perché significa che le istanze del territorio vengono accolte, visto che nelle settimane scorse alla Protezione Civile regionale avevo proprio segnalato questa disponibilità. Ovviamente l’augurio è quello di non utilizzare ulteriori posti letto per l’emergenza, ma dobbiamo comunque attivarci, anche per far stare più tranquilli i cittadini. E’ un buon segnale per le aree interne“.

Stiamo facendo – ha dichiarato Amedeo Cicala, sindaco di Viggianoun lavoro di condivisione, insieme sia al Presidente del Consiglio Regionale che ai sindaci, come Marsicovetere, ma anche con i rappresentanti della struttura sanitaria. L’obiettivo è potenziare il sistema sanitario, più vicino al cittadino. Abbiamo ritenuto di insistere sulla struttura per rispondere anche in maniera più pronta. Non solo in questa emergenza, ma anche nell’ordinarietà“.

Inoltre, a livello regionale, si è saputo dell’arrivo di altri 40 letti di terapia intensiva e 20 monitor dall’Eni e dell’attivazione di dieci team Covid-19 (6 nel Potentino e 4 nel Materano).

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*