L’Ospedale “Immacolata” di Sapri è “Rosa”. A dirlo è l’Osservatorio Nazionale sulla Salute delle Donne che questa mattina, per il terzo anno consecutivo, ha consegnato al nosocomio saprese l’ambito riconoscimento del “Bollino Rosa”.

Si tratta dell’unica struttura appartenente all’Azienda Ospedaliera di Salerno a ricevere il premio che viene assegnato agli ospedali nei quali vengono effettuate prestazioni cliniche destinate specificatamente alle donne e dove sono presenti determinati servizi rivolti al contrasto della violenza sulle donne.

A ritirare il premio presso il Ministero della Salute a Roma, nel corso di una cerimonia ufficiale, c’erano il già Primario Giuseppe Vita e il delegato alla direzione sanitaria Gianfranco Gallo. “È un riconoscimento importante – ha affermato Gallo – ottenuto grazie al lavoro del Direttore Sanitario Rocco Calabrese, del Direttore Generale Mario Iervolino e dell’intero personale che quotidianamente svolge il proprio lavoro con efficienza e serietà“.

L’assegnazione del “Bollino Rosa” è frutto di un lavoro di ormai quattro anni che raggiunge il suo apice nel mese di aprile quando per un’intera settimana per tutte le donne è possibile sottoporsi a qualsiasi tipo di esame o visita media specialistica senza alcuna spesa economica.

L’Ospedale di Sapri è dedicato alle donne – ha dichiarato soddisfatto il Direttore Sanitario Rocco Calabrese -. Noi stiamo proseguendo sul cammino tracciato dalla compianta Direttrice Sanitaria Maria Ruocco che aveva promosso molto questo percorso dedicato alla tutela della salute delle donne. Siamo una struttura ospedaliera che ha attivato il codice rosa, nel caso in cui vengono refertati al Pronto Soccorso casi di violenza sulle donne, vengono immediatamente informati i Carabinieri e la Procura. La tutela delle donne è una nostra priorità“.

– Maria Emilia Cobucci –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*