Su iniziativa del deputato del Movimento 5 Stelle Luca Migliorino, il caso Vassallo torna in commissione parlamentare Antimafia.

I lavori sono iniziati martedì sera, caratterizzati da importanti momenti di confronto con la lettura di alcuni discorsi e accuse lanciate nel corso degli anni dal sindaco pescatore.

Pochi proclami e tanto impegno – afferma Migliorino -. Abbiamo dato inizio ad un gruppo di lavoro sulla morte del sindaco pescatore Angelo Vassallo. Questo grazie alla costante dedizione del fratello Dario Vassallo“.

Tutto, infatti, è iniziato quando Dario Vassallo, nel 2019, dopo la pubblicazione del libro “La verità negata – Chi ha ucciso Angelo Vassallo“, è stato sentito in commissione parlamentare. Quella è stata l’occasione di riaccendere le luci sul mistero che ruota attorno alla morte del sindaco pescatore. Poi il silenzio fino alla proposta giunta da Migliorino di riaprire il fascicolo.

I lavori dovrebbero proseguire a cadenza settimanale con le audizioni dei giornalisti e di chi ha fatto parte dell’inchiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*