Resta ai domiciliari l’ex sindaco di Eboli, Massimo Cariello. La seconda richiesta per tornare in libertà presentata al Tribunale del Riesame di Salerno è stata rigettata. Lo stesso Tribunale in precedenza aveva già rigettato una prima richiesta, sostenendo che l’ex primo cittadino avrebbe potuto continuare a interferire nella gestione della cosa pubblica.

Cariello è stato arrestato nel mese di ottobre con le accuse di corruzione e abuso d’ufficio nell’ambito di un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza e che ha coinvolto anche quattro funzionari dei Comuni di Eboli e Cava de’ Tirreni, interdetti per un anno.

Il procedimento a suo carico avrà inizio il 18 gennaio nelle aule del Tribunale di Salerno.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

30/10/2020 – Arresto del sindaco di Eboli. Il Riesame conferma i domiciliari per Cariello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*