L’Ema, l’agenzia europea per i medicinali, ha approvato il vaccino di Pfizer per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. A differenza degli adulti, ci sarà una riduzione della dose di 20 microgrammi, dunque piuttosto che essere di 30 sarà di 10. Come da consuetudine, dopo circa tre settimane dalla prima somministrazione sarà necessario un richiamo.

Secondo l’Ema gli eventuali effetti collaterali del vaccino sarebbero simili a quelli riscontrati negli adulti, ovvero dolore al braccio, stanchezza, mal di testa e dolore muscolare. In Europa le vaccinazioni dovrebbero partire dal 20 dicembre.

Per quanto riguarda l’Italia sarebbero circa 4 milioni i bambini interessati. Inoltre, lunedì 29 novembre dovrebbe arrivare il via libera dell’Aifa (agenzia italiana del farmaco).

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano