La Regione Campania mette in crisi la stagione turistica a Casal Velino e nei comuni limitrofi. E’ sconcertante che il porto di Marina di Casal Velino rischi di rimanere chiuso per tutta l’estate perché, come denunciato dal Codacons, mancano ancora finanziamenti adeguati per il dragaggio dell’area portuale e renderlo davvero efficiente nell’accoglienza di visitatori e turisti“.

Lo dichiara il Questore della Camera e deputato salernitano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli.

Il fatto che non si conoscano ancora con chiarezza gli investimenti regionali, che si stanno aspettando da troppo tempo, è molto grave e causa danni non indifferenti – continua -. La messa in sicurezza dello scalo portuale di Marina di Casal Velino, infatti, è fondamentale per salvaguardare l’economia turistica del territorio, già gravemente colpita dall’emergenza sanitaria, a cui sono legati migliaia di posti di lavoro. Siamo di fronte all’ennesima presa in giro dell’amministrazione regionale di centrosinistra, che a chiacchiere parla di rilancio del turismo in Campania e poi nei fatti abbandona uno dei luoghi  più nevralgici per il comparto turistico della provincia di Salerno. Gli amministratori locali e gli esponenti cilentani del Pd non hanno nulla da dire? Mi auguro che lo sconosciuto assessore al Turismo Felice Casucci batta un colpo ed intervenga tempestivamente per salvaguardare il futuro di tantissime piccole imprese turistiche cilentane, che stanno attendendo l’inizio della stagione estiva per arginare la crisi e tentare di risalire la china”.


  • Articolo correlato:

5/6/2021 – “Porto di Casal Velino bloccato, a rischio economia del Golfo di Velia”. L’allarme del Codacons Cilento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*