Il Porto di Palinuro da domani, giovedì 18 novembre, fino al completamento dei lavori e comunque non oltre il 31 dicembre sarà soggetto a lavori di ripristino delle condizioni di sicurezza del molo di sopraflutto, nonché alla realizzazione dei servizi minimi per il settore pesca. Lo stabilisce un’ordinanza firmata dal Capo dell’Ufficio Circondariale Marittimo della Capitaneria di Porto di Palinuro, Tenente di Vascello Amalia Mugavero.

Nelle aree portuali interessate dai lavori è vietato l’accesso ai non autorizzati e sarà necessario mantenere la zona libera da veicoli esterni. Non si esclude la possibilità che di volta in volta le aree interdette potrebbero essere riaperte in favore della pubblica fruizione del porto.

E’ importante, inoltre, che durante l’esecuzione dei lavori, i pedoni ed i veicoli che accedono alle aree portuali libere prestino la massima attenzione, rispettando la segnaletica posizionata. Non sono soggetti al divieto le unità navali, i mezzi ed il personale facenti capo alle società esecutrici dei lavori, il personale della Guardia Costiera e delle Forze di Polizia in servizio, le unità ed i mezzi adibiti ad un pubblico servizio che abbiano necessità, non prorogabile, di accedere all’area in ragione delle finalità istituzionali perseguite dall’ente di appartenenza. Tutti i mezzi autorizzati che a qualunque titolo accedono all’interno delle aree interdette devono procedere con cautela, segnalando la propria presenza al personale impiegato nei lavori.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano