Dopo la confusione generata dalla richiesta di implementazione delle domande per l’accesso al bonus da parte dei lavoratori dello spettacolo e del comparto audiovisivo, a seguito di un’interrogazione a mia firma la Regione Campania ha finalmente riaperto i termini per la presentazione delle domande. A causa di questioni meramente burocratiche, molti operatori di un settore particolarmente colpito dalla crisi pandemica avevano rischiato di essere esclusi dal contributo una tantum di mille euro. Per una molteplicità di casi, infatti, gli uffici regionali avevano richiesto ulteriore documentazione necessaria entro un termine massimo di 5 giorni, che non tutti sono riusciti a rispettare, rei di non aver consultato nei tempi utili la propria casella di posta”.

Lo annuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Gennaro Saiello.

Dopo numerose segnalazioni ricevute – spiega ancora Saiello – ho chiesto alla Regione la possibilità di valutare l’ipotesi di una eventuale riapertura dei termini per accesso al ristoro da parte di tutti gli aventi diritto. Richiesta accolta in questi giorni con un secondo avviso che dà la possibilità di ottenere il bonus da parte di quanti sono stati esclusi dalla prima fase di concessione dei ristori. Una buona notizia per un comparto che sta ancora pagando a caro prezzo le conseguenze dell’emergenza sanitaria”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*