Il film “L’Arminuta” del regista di Sala Consilina, Giuseppe Bonito, vince il Premio del Pubblico al 15° Festival del Cinema Italiano in Portogallo.

Il film è tratto dal best seller di Donatella Di Pietrantonio, vincitrice del Premio Campiello. Bonito racconta una storia di formazione nell’Italia rurale degli anni ’70 portando sullo schermo la sensibilità ferita dei personaggi del romanzo omonimo, lavorando ironicamente con sguardi, gesti e silenzi. Costruisce un ritratto del clima sociale di un’Italia che, dopo il boom economico degli anni ’60, viaggiava a due velocità.

La “Festa do Cinema Italiano” è l’evento più grande dedicato al cinema e alla cultura italiana in Portogallo. Si tiene in altre 15 città oltre a Lisbona e anche in altri Paesi lusofoni come Brasile, Angola e Mozambico. Sono presenti una sezione competitiva con opere prime e seconde, una sezione Panorama con il meglio delle ultime produzioni italiane, una retrospettiva, una sezione “Altre Visioni” per lavori più sperimentali e una sezione di cortometraggi, non competitiva.

Il Festival è realizzato con il sostegno di Istituto Luce Cinecittà, Mibac – Direzione Cinema, Ambasciata italiana di Lisbona, Istituto di Cultura di Lisbona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.