Nottata movimentata quella tra venerdì e sabato lungo la Strada Statale 94 a Picerno e sul Raccordo autostradale Sicignano-Potenza. Su quest’ultimo tratto, tra Petina e Sicignano degli Alburni, si è conclusa la fuga di una banda di ladri di rame.

I ladri hanno abbandonato un furgoncino e sono scappati a piedi nei terreni facendo perdere le loro tracce. A lanciare l’allarme di un mezzo sospetto è stato un ragazzo di Picerno, nei pressi di località Valline. Insospettito e preoccupato per i furti che da diverse settimane interessano proprio quell’area del territorio, ha controllato la targa con un’applicazione sul cellulare. Il risultato ha confermato i sospetti del ragazzo.

Il mezzo, per l’app, risultava oggetto di furto. Immediata, e senza alcuna iniziativa personale, è stata la segnalazione al 112. Così com’è stato immediato l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Potenza, che sul territorio hanno intensificato da giorni i controlli proprio per l’allarme furti. I Carabinieri, con la segnalazione del giovane picernese, sono riusciti a risalire alla strada percorsa dal furgoncino, che però poi ha fatto perdere le sue tracce riuscendo, tramite strade di campagna, a raggiungere uno degli svincoli del Raccordo autostradale Sicignano-Potenza, per immettersi sull’arteria e procedere in direzione Salerno.

Probabilmente i ladri hanno raggiunto la zona del Salernitano e poi hanno attraversato il tratto tra Petina e Sicignano degli Alburni, dove è stato intercettato dalla Polizia Stradale di Potenza. In particolare la Renault Kangoo risulta essere stata rubata a Nusco, in provincia di Avellino, nella notte tra il 4 e 5 novembre scorso.

I ladri, con gli agenti della Stradale praticamente sulle loro tracce, hanno abbandonato il mezzo sull’autostrada nei pressi di Sicignano degli Alburni, alle ore 4:30. La Polizia Stradale ha recuperato il furgoncino carico di rame. In corso accertamenti per risalire al furto e indagini per individuare i responsabili.

Probabilmente nessun collegamento potrebbe esserci tra quanto accaduto e i furti nelle villette che stanno interessando Picerno. Non è escluso che i ladri abbiano scelto di percorrere vie secondarie di rientro da un colpo messo a segno sul territorio.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano