La “Vita in diretta Estate” ha fatto tappa nel magnifico scenario delle Grotte di Pertosa-Auletta. Le telecamere di Rai 1, insieme a Giulia Capocchi, hanno fatto visita ad uno degli scenari più belli che la natura ha creato con un paziente millenario lavoro.

La troupe è stata accolta dal Presidente della Fondazione MIdA Francescantonio d’Orilia a bordo di un’imbarcazione sulla quale insieme hanno percorso il tragitto che viene offerto ai visitatori. Chiamate anche Grotte dell’Angelo, sono un vero e proprio spettacolo della natura e, non solo fanno parte del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ma sono state riconosciute patrimonio dell’Unesco.

E’ l’unica grotta non marina in cui si entra in barca – afferma d’Orilia alle telecamere Rai -. All’ingresso della grotta, 3.500 anni fa, l’uomo ha costruito delle palafitte in cui abitare, le uniche palafitte in grotta in tutta Europa“.

Importanza è stata riconosciuta, durante il servizio, alle guide che accompagnano i turisti lungo il percorso.

E’ una grotta di origine carsica – sottolinea Gaetano Monaco, traghettatore e accompagnatore -, ma unica per la sua conformazione. Una volta prosciugato il fiume interviene l’acqua piovana che scioglie il calcare e i vari sali minerali e li porta giù. Metà goccia rimane su e dà forma alla stalattite che è la parte appunto superiore, metà goccia viene giù e dà forma alla stalagmite che è la parte inferiore”.

Dopo 20mila anni, infatti, le Grotte di Pertosa-Auletta sono state protagoniste di un evento raro: stalattite e stalagmite si sono unite a formare una colonna che viene chiamata “Bacio“.

Prima di andare via Giulia Capocchi si è fermata a degustare i prodotti tipici della zona, come il carciofo bianco, che viene prodotto solo a Pertosa e in quattro comuni limitrofi.

– Paola Federico –

Le nostre #Grotte … Buona visione!

Pubblicato da Comune Di Pertosa su Lunedì 20 luglio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*