Oltre 2600 aziende agricole ammesse a ricevere il finanziamento nell’ambito del progetto ‘Integrato Giovani’, destinato ai giovani imprenditori che si insediano a capo di un’azienda, rischiano di perdere definitivamente il requisito di accesso ai fondi a causa della crisi provocata dall’epidemia di Coronavirus. Uno stop che rischia di bloccare il ricambio generazionale e l’inserimento nel settore di agricoltori qualificati e formati“. E’ quanto denunciano i consiglieri regionali della Campania del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano e Gennaro Saiello.

Per queste ragioni – annunciano Cammarano e Saiello – abbiamo chiesto, con una mozione, che il Consiglio regionale impegni la Giunta affinché eroghi in un’unica soluzione il premio di primo insediamento in conto capitale di circa 50mila euro per ciascun imprenditore e, relativamente all’intervento, provveda ad erogare un’anticipazione del 50% della somma. Nel contempo, la Giunta faccia da garante presso gli istituti di credito per l’erogazione della restante parte del contributo“.

L’iniziativa, secondo i consiglieri M5S, consentirebbe di drenare immediatamente risorse finanziarie nel sistema produttivo primario, dando una mano anche agli altri comparti.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*