Una legge di sistema che regoli al meglio i diritti di chi fa il mestiere del giornalista per professione, che aiuti gli organismi di categoria Inpgi e Casagit e che tuteli la libertà di essere informati.

La Giunta della Basilicata propone una legge di sistema che riguardi tutti gli strumenti tutelati dai contratti nazionali di categoria.

A sottolinearlo è stato il capo Ufficio Stampa della Giunta regionale, Massimo Calenda, durante l’incontro annuale con i giornalisti alla presenza del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

“Per la prima volta – ha aggiunto Calenda – è stato fatto un bando, aperto a tutte le agenzie di stampa nazionali, che contiene la clausola del corrispondente locale. Si tratta di una misura che potrebbe garantire nuova occupazione. Così – ha concluso Calenda – si tutela la categoria, costruendo occasioni di lavoro e non sterili e inutili polemiche autoreferenziali”.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*