Giorni di difficoltà ad Eboli per diversi venditori ambulanti. Gli operatori mercatali, legittimati dall’Ordinanza 11 del 25 marzo della Regione Campania, sono stati verbalizzati dalla Polizia Municipale per la seconda mattina consecutiva. 18 i verbali elevati questa mattina, 4 invece nella giornata di ieri.

L’Anva-Confesercenti (Associazione Nazionale Venditori Ambulanti) è stata presente sul posto con il coordinatore regionale Aniello Ciro Pietrofesa e con il presidente cittadino Confesercenti Eboli, Donato Santimone, che hanno provveduto ad allertare i Carabinieri per la strana situazione venutasi a creare.

Con loro l’avvocato Gianluca Vocca. “L’accertamento è palesemente infondato ed illegittimo – ha spiegato il legale –. La contestazione è contraddittoria in quanto è mossa nei riguardi dei mercatali, ritenuti responsabili di aver avviato le attività (previste dalla ultima ordinanza regionale) ‘nonostante non ricorressero i requisiti dell’adozione del piano comunale di sicurezza’. Onere che l’Ordinanza 11 del 25 marzo 2021, però, pone in capo ai Comuni. Nel caso di specie, constatata la mancata applicazione del piano comunale di sicurezza, sottoscritto tra Comune e associazioni mercatali di ottobre 2020“.

A tutela degli operatori mercatali, l’Anva Confesercenti ricorrerà in autotutela al Comando di Polizia Municipale del Comune di Eboli. In caso di esito negativo sarà inoltrato ricorso al Prefetto.

Così Donato Santimone: “L’inefficienza amministrativa del Comune di Eboli non può penalizzare le piccole imprese del settore agricolo e alimentare e negare un servizio ai consumatori. Il Commissario De Jesu faccia attuare il piano di sicurezza già sottoscritto da Associazioni di Categoria, Settore Suap, Comandante della Polizia Municipale e adottato dall’Amministrazione comunale di Eboli il 29 ottobre scorso”.

I rappresentanti di Confesercenti hanno comunicato che lunedì 29 marzo il mercato giornaliero alimentare di piazza Venticinque Aprile si terrà regolarmente.

Non vorremmo assistere alle stesse scene – conclude Santimone – tenendo presente che nell’area mercatale sono stati già posti i segnali del piano sicurezza comunale“.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*