La Diocesi di Teggiano-Policastro celebra la “Giornata Mondiale del Malato” con una Santa Messa a Sapri



























È iniziata oggi pomeriggio con la recita del Santo Rosario da parte dei fedeli, in collegamento radiofonico internazionale con Radio Maria, la celebrazione della Santa Messa nell’Aula Magna dell’ospedale “Immacolata” di Sapri in occasione della 27esima “Giornata Mondiale del Malato”.

Una giornata importante per la Chiesa Cattolica che si celebra proprio nel giorno della prima apparizione in Francia della Vergine di Lourdes a Bernadette. Per tale occasione la Diocesi di Teggiano-Policastro, in collaborazione con l’ospedale, ha deciso di celebrare la Santa Messa per sottolineare la vicinanza costante della Chiesa a tutti i malati e alle persone bisognose di aiuto.

Una celebrazione che è stata presieduta dal Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro S.E. Mons. Antonio De Luca che durante l’omelia ha rivolto un pensiero particolare a tutti gli ammalati e gli infermi ma anche a tutti coloro che stanno attraversando un momento difficile della loro vita.










“Gratuitamente avete ricevuto e gratuitamente date – ha affermato Mons. De Luca – Dobbiamo partire da queste parole di Gesù per capire che l’unica via da perseguire è quella del dono. Bisogna donare amore e solidarietà e solo attraverso questa strada potremo smantellare sentimenti che pervadono gli ammalati nel corpo e nello spirito come la solitudine o il senso dell’abbandono”.

Pensiero condiviso pienamente anche dal cappellano dell’ospedale di Sapri don Pasquale Pellegrino: “Quando ci si avvicina a un ammalato a un anziano o anche a chi di sente solo ci si accosta con grande delicatezza, amore e attenzione e sopratutto cercando di offrire tutto quello che il cristiano ha ricevuto in dono da Dio”.

– Maria Emilia Cobucci –

 

 

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*