L’anno di coordinamento dell’Italia del Patrimonio UNESCO Dieta Mediterranea comincia con una importante missione negli Stati Uniti, per riannodare il filo che grazie ad essa unisce la terra natale di chi l’ha codificata, Margaret e Ancel Keys, e il Cilento, terra elettiva di questo stile di vita.

Il Comune di Pollica, grazie alla collaborazione con il Future Food Institute, costruisce importanti relazioni istituzionali, fondamentali per creare nuove opportunità per il territorio, ma soprattutto per i bambini di Pollica e per quelli americani, grazie ad opportunità, strade da percorrere e reti da costruire.

Così è stata scritta una bella pagina tra Pollica e New York grazie al programma “The Power of Seeds – Growing Healthy Communities – Mediterranean Diet for a Sustainable Future” messo in campo dal Food Future Institute, da Stephen Ritz con la scuola di Green Bronx Machine, dal Comune di Pollica con il Centro Studi Dieta Mediterranea Angelo Vassallo e dal Comune di New York.

Si è dato vita al gemellaggio tra la Scuola “G. Patroni” di Pollica e la Community School 55. Con i bambini di quest’ultimo istituto sono stati piantati i semi antichi della Dieta Mediterranea, frutto del lavoro di ricerca del CREA. Presto, dunque, a New York cresceranno il pomodoro peloso di Pollica e Pioppi e altre ortive antiche.

Grazie Stephen Ritz, Sara Roversi e Kate MacKenzie, Executive Director of the Mayor’s Office of Food Policy, che ci hanno consentito di scrivere una bella pagina del futuro della dieta mediterranea” ha affermato il sindaco di Pollica, Stefano Pisani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.