Grande festa ieri a Ricigliano per nonna Gilda Macchiarelli che ha spento 100 candeline.

Gilda Macchiarelli, di nobili origini, è nata il 18 luglio 1919 a Mercato San Severino. Negli anni ’50 si trasferisce a Ricigliano per sposare Gennaro Bonavoglia, anche lui di estrazione nobile. Rimane vedova nel 1985.

La nonnina centenaria ha una figlia, Maria, tre nipoti Sergio, Cristina Carla e Vita, tre pronipoti e una sorella. Ha trascorso la sua vita occupandosi della casa e della famiglia.

Nonna Gilda benché allettata a causa di problemi cardiaci, è molto arzilla e ama trascorrere il tempo risolvendo i cruciverba.

Tutti i familiari, amici e vicini si sono radunati presso l’abitazione della centenaria per festeggiare il compleanno insieme al Sindaco Giuseppe Picciuoli e all’Amministrazione Comunale che hanno portato in dono una targa.

“Donna Gilda”, così viene chiamata in paese per le sue origini aristocratiche, è una signora forte che ha condotto una vita semplice. Molto acculturata, ha frequentato il ginnasio dove ha imparato il greco e il latino che ancora ricorda.  Di animo pacifico, dolce, sensibile, altruista, non si arrabbia mai ed ha sempre un sorriso per tutti.

“Ci è sembrato doveroso essere presenti a nome di tutta la comunità – ha dichiarato il Sindaco Picciuoli – Raggiungere il secolo di vita è una meta che tutti speriamo quindi è giusto omaggiare  ‘Donna Gilda’ che ha raggiunto questo traguardo e che, soprattutto, è riuscita a trasmettere sempre  il suo affetto e la sua conoscenza a tutti”.

– Serena Picciuolo –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano