Si sono tenuti ieri mattina presso la chiesa Santa Maria di Loreto a Palinuro i solenni festeggiamenti in onore di Santa Barbara, patrona della Marina Militare.

Ad officiare la celebrazione è stato il Vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, S.E. Mons. Ciro Miniero, che durante l’omelia ha ricordato l’incessante lavoro che i rappresentanti della Marina Militare e della Capitaneria di Porto svolgono quotidianamente. A ricordare la storia di Santa Barbara, Patrona della Marina Militare dal 5 dicembre 1951, e l’importanza della ricorrenza in suo onore è stata Francesca Federica del Re, Tenente di Vascello della Capitaneria di Porto di Palinuro, che ha sottolineato anche come questa giornata costituisca l’occasione giusta per consolidare i valori e le tradizioni di tutti coloro che appartengono a tale corpo armato.

Tante sono le similitudini che ci accomunano a Santa Barbara – ha dichiarato il Tenente Del Re -, uomini e donne che scelgono di essere militari e marinai in una realtà difficile da comprendere e da vivere. È bello pensare che oggi, ovunque si trovino, i marinai stanno festeggiando la propria Patrona. I festeggiamenti vanno estesi anche alle nostre famiglie che sostengono e condividono le difficoltà tipiche della nostra professione“.

Un ultimo pensiero il Tenente l’ha rivolto a Francesco Cetrola, il Maresciallo deceduto il 7 maggio del 2013 a causa del crollo della torre dei Piloti nel porto di Genova, affermando che “farà parte sempre della nostra grande famiglia“. La celebrazione si è poi conclusa con la lettura della Preghiera del Marinaio da parte di un giovane militare.

Presenti all’incontro, oltre alle numerose Forze Armate, anche il sindaco di Palinuro Carmelo Stanziola, di San Giovanni a Piro Ferdinando Palazzo, il vicesindaco di Sapri Daniele Congiusti e molti alunni della scuola primaria e secondaria dell’Istituto Scolastico di Palinuro.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*