La Banca Monte Pruno sostiene l’ospedale di Polla.Donati televisori ai reparti di Pediatria e Oculistica





































La Banca Monte Pruno continua, attraverso una serie di azioni rivolte al sociale, a mostrare un fervido interesse per differenti ambiti che coinvolgono la vita quotidiana di chi vive nel territorio di competenza. Ancora una volta, infatti, l’istituto di credito diretto da Michele Albanese ha effettuato un’importante donazione a favore dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla.

Nello specifico il Direttore Generale Albanese ha comunicato all’ASL di Salerno la volontà di donare 5 televisori di cui 4 saranno installati all’interno dell’Unità Operativa di Oculistica e uno nell’Unità Operativa di Pediatria. Gli impianti ovviamente saranno destinati alle stanze della degenza dei due reparti del presidio ospedaliero.

Costruire il bene comune e stare dalla parte di chi si trova in difficoltà continuano dunque ad essere obiettivi primari della mission della Banca Monte Pruno che, gesto dopo gesto, offre sostegno a diverse realtà dimostrando con concretezza lo scopo mutualistico che da sempre muove l’istituto.











Non è la prima volta che la Banca Monte Pruno effettua una donazione in favore dell’ospedale di Polla, – spiega il Direttore Generale Michele Albanese – questo perchè le sorti del presidio ospedaliero ci stanno particolarmente a cuore, così come il benessere di chi vi è ricoverato. Ogni volta speriamo che un’attrezzatura specifica da noi donata possa contribuire a rendere meno difficoltoso il periodo di degenza, più serene le ore trascorse in ospedale. Tutto ciò non fa altro che renderci maggiormente orgogliosi e felici della nostra quotidiana azione a favore del territorio sul quale operiamo“.

Ricordiamo che la Banca Monte Pruno nei mesi scorsi aveva già donato 7 televisori al reparto di Urologia del “Curto” e due letti elettrici con schermi multiparametrici al reparto di Neurologia. Inoltre la Fondazione Monte Pruno ha offerto i lavori della nuova Cappella dell’ospedale intitolata a Nostra Signora di Lujàn, inaugurata nello scorso mese di aprile.

– Chiara Di Miele –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*