La Banca Monte Pruno, nell’ultimo anno, si è ritrovata a non poter condividere, come avrebbe voluto, tante cose importanti che si sono verificate. Questo, come noto, è il periodo in cui si svolgono le consuete Assemblee dei Soci, dove si provvede ad approvare, tra l’altro, il bilancio di esercizio.

La Banca, con un breve video, ha voluto riassumere le tappe ed i dati di questo 2020, che si chiude, come già anticipato, con un utile netto di 4,5 milioni di euro.

In sintesi, il bilancio 2020 mette in luce come la Banca Monte Pruno abbia raggiunto 880 milioni di euro di depositi e 510 milioni di euro di finanziamenti concessi.

Entrando nel dettaglio dei dati patrimoniali, invece, la Banca chiude l’esercizio raggiungendo un valore dei Fondi Propri di 53,5 milioni di euro, con un CET1 pari al 16%; dati in consistente miglioramento, che portano i valori aziendali su livelli di tutto rispetto all’interno del panorama bancario nazionale.

Il 2020 è stato caratterizzato, infine, da un’intensa attività sul credito deteriorato che ha portato il rapporto tra sofferenze nette e crediti netti ad un valore record per l’istituto e cioè allo 0,66%, con una percentuale di copertura delle sofferenze pari al 72%. Elementi che acquisiscono un valore ancora più pregnante se letti in un’ottica di insieme e, quindi, nell’analisi del cosiddetto NPL ratio (il rapporto tra totale dei crediti deteriorati e finanziamenti complessivi della Banca) pari al 5,6%.

Siamo certi che un videoclip possa essere un modo originale per condividere i risultati e restare sempre connessi con quanto accade – affermano dalla Banca Monte Pruno -, sperando che presto ritorni il periodo delle strette di mano, degli incontri in sicurezza e libertà, della quotidianità per tutti. È questo uno strumento anche per dirvi ‘grazie‘, per averci preferito ed aver creduto, come sempre, in noi.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*