IMG_1870Da Sapri a Milano per diventare un guru della moda. Gian Maria Sainato, 19 anni, ci è riuscito in pochissimo tempo, ha aperto il suo fashion blog (www.gianmariasainato.com) e ha conquistato l’Oriente grazie ai suoi outfit finiti tra le pagine patinate di “Vogue Giappone”. Tenacia, attenzione al look e ai particolari e una bellezza non comune sono le qualità che aiutano Gian Maria ad emergere nel mondo dei fashion blogger e della moda milanese e non solo.

D. – Gian Maria, come nasce l’idea di aprire un blog in cui dispensi consigli di moda?

R. – “Il blog nasce dopo aver fatto alcuni viaggi (Inghilterra e America) dove, diversamente dall’Italia, la “Street Style” (moda della strada) è diffusissima. Così mentre prima avevo paura di indossare qualcosa di particolare, per timore dei giudizi altrui, dopo questi viaggi ho acquistato molta sicurezza e sento di essere veramente “me stesso”. Quindi ho deciso di aprire il blog per capire un po’ cosa ne pensassero gli altri e il risultato è stato tutt’altro che negativo!”

IMG_4841D. – Sei apparso sul numero di giugno di “Vogue Giappone”. Quanto conta per un modello/blogger ritrovarsi tra le pagine di una delle riviste di moda più note? E come mai proprio nell’edizione giapponese?

R. – “Conta moltissimo. Quando un giornale di questo calibro pubblica un tuo look significa che stai andando per la giusta strada. Edizione Giapponese? Beh, come ti dicevo prima, gli altri paesi sono un po’ più avanti di noi, anche in questione di stile”

D. – Cosa credi ti differenzi dagli altri blogger? C’è molta competizione in questo lavoro?

R. – “La cosa che mi differenza dagli altri blogger è che ci metto tanta passione. Per me non sono importanti i numeri ma la qualità. Mi piace tutto del blog, dalla parte informatica ai viaggi, agli shooting, si conoscono sempre nuove persone, insomma, tutto! C’è tanta competizione: alcuni dei miei colleghi blogger (anche più famosi) non mi vedono di “buon occhio”

D. – Da Sapri a Milano a soli 19 anni. Se ti trovassi a parlare con un tuo coetaneo e conterraneo che ha i tuoi stessi sogni cosa gli consiglieresti?

R. – “Ti correggo, 17 anni. La prima volta che sono andato a Milano per lavorare come modello ne avevo 17. Gli gian_6consiglierei di affidarsi alle persone giuste, di stare attenti, di avere tanta pazienza, buona volontà e di fare tanta gavetta. Se c’è grinta e determinazione i risultati arriveranno

D. – Cosa non deve mai mancare nei tuoi outfit e cosa invece assolutamente non metteresti mai?

R. – “Non deve mai mancare l’eleganza, anche se si è in tuta da ginnastica! Non metterei mai i leggins da uomo, le Hogan e qualcosa di troppo banale”.

– Chiara Di Miele –


  •  Articolo correlato

16/06/2014 – Sapri: Il giovane modello Gian Maria Sainato finisce sulle pagine di “Vogue Giappone”


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*