L’estate ormai agli sgoccioli e le ripartenze portano a fare i conti, purtroppo, con la triste piaga dell’abbandono dei rifiuti.

Un esempio, come si può notare dalle fotografie, è dato dal tratto di strada che collega la SS517 e la SP 378 tra i comuni di Padula e Buonabitacolo. Sacchetti con rifiuti di ogni genere, carte, elettrodomestici e plastica fanno bella mostra lungo il conosciutissimo tratto stradale che specialmente durante la stagione estiva è molto frequentato e conduce verso il Golfo di Policastro. Un biglietto da visita desolante che testimonia ancora una volta l’inciviltà umana e l’incapacità di preservare il patrimonio naturale territoriale.

L’abbandono dei rifiuti, occorre ricordare, è un reato penale perseguibile per legge.

Un commento

  1. Magari fosse solo tra Padula e Buonabitacolo…. qui tutte le strade sono diventate discariche a cielo aperto… per non parlare della Superstrada ss517 dove ad ogni piazzola (e non solo) c’è il ricordino di qualche incivile (per non chiamarli pezzi di m****)… Io non capisco perchè la gente si ostina a fare queste supidagini quando l’immondizia te la vengono a prendere davanti casa tutti i giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.