18 Agosto 2022

3 thoughts on “Ancora un incidente mortale nel Vallo di Diano. Il Codacons: “Il tempo dei convegni sulla sicurezza stradale è scaduto”

  1. Il problema è strutturale, al di là del fatto che la velocità amplifica gli accadimenti. I manti stradali delle nostre strade sono tutti vecchi ed usurati. Ad ogni piccola pioggia diventano simili a lastre saponate. Anche a camminarci a piedi si scivola immaginiamo cosa succede i caso di banale frenata di un veicolo. Occorre rifare i manti con gli asfalti drenanti, favorire le vie di fuga per i veicoli, dotare le strade di pubblica illuminazione e di protezione per le aree dotate di marciapiede…. e poi … fare una forte opera di persuasione per far rispettare i limiti di velocità.

  2. Chi gestirebbe le sanzioni di questi autovelox fissi , visto che,ad esempio, Il Comune di Sant’Arsenio ha la POLIZIA MUNICIPALE ridotta ad UNA SOLA UNITA’, ossia il Comandante, che dirige se stesso e lavora 36 ore la settimana? UNA SETTIMANA è formata da 168 ORE! Il tempo delle battute di spirito è finito.

  3. Ma se manco ci stanno gli autovelox!

    Guardate che se quella strada fosse totalmente coperta di autovelox fissi di incidenti non se ne verificherebbero praticamente più.

Comments are closed.