E’ stato sequestrato il deposito dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla che ieri mattina ha preso fuoco, per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina.

I militari, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, stanno infatti indagando sull’origine del rogo, che quindi potrebbe essere anche di natura dolosa.

Ricordiamo che nel deposito in questione erano stoccati rifiuti speciali del presidio ospedaliero e che le fiamme sprigionatesi potevano arrecare danni ben più gravi alla struttura che in queste settimane sta anche affrontando l’emergenza Covid-19.

Il tempestivo arrivo sul posto dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina ha evitato conseguenze più serie.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

14/4/2020 – Paura all’ospedale di Polla. Incendio in un deposito, i Vigili del Fuoco evitano il peggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*