Un fine settimana di fuoco per il territorio degli Alburni lambito dalle fiamme di diversi incendi sviluppatisi tra venerdì e la scorsa notte. A partire da un rogo che ha mandato in fumo un uliveto di Roscigno nella serata di venerdì, per passare all’incendio che tra sabato e domenica ha interessato una vasta distesa di cerri in località Timpa della Donna a Corleto Monforte e l’ultimo registrato ieri sera a Roscigno in località Pattano.

Roghi che non lasciano scampo ad un territorio messo troppo spesso in ginocchio soprattutto dai collegamenti resi ardui da una rete stradale carente e in molti tratti dissestata.

A lanciare un appello, all’indomani delle fiamme, il sindaco di Roscigno e Presidente della Comunità Montana Alburni Pino Palmieri che lamenta i ritardi nella predisposizione del servizio Antincendio Boschivo dell’Ente di cui sta gestendo l’ordinaria amministrazione in seguito alle dimissioni  del vicepresidente Gigliello e dell’assessore Onnembo che hanno provocato la sua conseguente decadenza dalla carica.

Si stanno creando le ennesime confusioni sul territorio – afferma Palmieri – l’ultimo baluardo a cui rivolgerci per gestire questi incendi è rappresentato dai Vigili del Fuoco. Gli incendi sono tutti dolosi e noi amministratori veniamo visti come il male di queste vicende“.

La situazione emergenziale degli incendi degli ultimi giorni è devastante – continua – e li possiamo fronteggiare soltanto con i Vigili del Fuoco che sono impegnati su un vasto territorio, mentre la Comunità Montana ancora non può intervenire perchè non si capisce se il servizio di Antincendio Boschivo può partire o meno. Non abbiamo ancora il decreto di massima allerta, non capiamo ancora cosa fare dato che si dovrebbe partire il 1° luglio ma c’è ancora incertezza“.

– Chiara Di Miele –


  • Leggi anche:

18/6/2017 – In fiamme località Timpa della Donna a Corleto Monforte. Interviene elicottero della Regione

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*