Con l’inizio della scuola la ripresa è difficile, la stanchezza è tanta e la concentrazione manca.

In questi casi si spera nell’aiuto di integratori che possano aiutare la memoria e la concentrazione. Capita a tutti di chiedersi se gli integratori per la memoria siano un sostegno reale e valido. Gli integratori, come dice la parola stessa, servono ad integrare una carenza per un limitato periodo di tempo. Sono integratori utilizzati per aiutare le funzioni cognitive che aiutano a concentrarsi e a memorizzare velocemente. Non sono farmaci, quindi non curano nessun tipo di patologia, aiutano le persone sane.

Le principali componenti sono le vitamine B, principalmente la B12 che favorisce il funzionamento del sistema nervoso, e le vitamine C ed E che svolgono un ruolo importante per il benessere dell’organismo. Sono presenti inoltre il Ferro, alcuni aminoacidi come l’Asparagina, la Glutammina, e la Fosfoserina, degli estratti vegetali, il Ginko biloba e l’Eleuterococco, che contrastano la stanchezza fisica e mentale che portano ai cali di concentrazione e memoria e stimolano e incrementano le funzioni cognitive. Vanno assunti in maniera specifica perché non hanno un effetto immediato. Bisogna fare almeno un ciclo di massimo 3 mesi e vanno assunti o la mattina o il primo pomeriggio in modo da non causare insonnia.

Possono essere associati anche ad altri integratori come il magnesio e potassio o i multivitaminici, bisogna solo prestare attenzione agli integratori a base di carnidina o caffeina che sono energizzanti e possono far sentire sovraeccitati. Non hanno effetti collaterali: quando si smette di assumere questi integratori l’unica sensazione che si avverte è un calo di attenzione momentaneo. Ovviamente se non si hanno alcune accortezze gli integratori fanno poco, non bisogna mai togliere tante ore al sonno altrimenti può essere controproducente.

Il nostro organismo soffre i ritmi non regolari e per lunghi periodi, potrebbe accusare la stanchezza accumulata. Sembrerà ripetitivo ma bisogna bere tanto e mangiare sano, cercando di non far mancare sostanze energetiche e salutari. Gli integratori non sono da considerare come una soluzione definitiva: prima di assumerli sarebbe bene chiedere un parere al medico o al farmacista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano