L’ananas è un frutto ricco d’acqua (la sola polpa ne contiene più dell’80%) con pochissime calorie (solo 57 per 100 grammi) e molteplici proprietà nutrizionali (è particolarmente ricco di calcio, potassio, fosforo, vitamine A e C e polifenoli).

All’ananas spesso è associata la capacità di bruciare i grassi. Questo falso mito nasce dalla presenza, nel frutto e nel gambo, della bromelina, un insieme di enzimi che è in grado di rompere le molecole proteiche (attività proteolitica) degli alimenti, quindi capace di degradare proteine in aminoacidi rendendole più digeribili, ma non ha alcuna attività sui grassi.

Quindi la bromelina è come se andasse a scomporre una casa in singoli mattoni. Questo enzima ha varie funzioni: oltre a facilitare la digestione, riduce gli stati infiammatori, contrasta varie patologie come i disturbi alle vie respiratorie e viene utilizzata per il trattamento di cellulite e ritenzione idrica. Diversi studi clinici hanno mostrato gli effetti antiedematoso (riduzione della ritenzione di liquidi), antinfiammatorio e antitrombotico della bromelina. Gli integratori a base di ananas vengono spesso utilizzati nel trattamento contro la cellulite, perché non si tratta solo di un inestetismo ma è anche un processo infiammatorio sottocutaneo che purtroppo causa il ristagno di liquidi negli spazi interstiziali.

Questo fenomeno, insieme al deposito di grassi nel tessuto sottocutaneo, è la causa scatenante degli inestetismi noti come buccia di arancia o noduli cellulitici. Per questo motivo è associato al dimagrimento, sbagliando. In commercio è possibile trovare sia prodotti che contengono esclusivamente bromelina, (ad esempio un medicinale come Ananase), sia integratori composti da miscele di antiossidanti e bromelina. Si possono assumere due o massimo tre volte al giorno e in base alla loro funzione cambia la modalità di somministrazione: a stomaco vuoto se si vuole ottimizzare l’attività biologica antiossidante ed antinfiammatoria, a stomaco pieno per sfruttare il suo potere digestivo e per azione diuretica.

Dunque l’ananas può aiutare la digestione ed è un ottimo drenante essendo ricco di acqua, aspetti che lo rendono ideale per una dieta ipocalorica. Ricordiamoci, però, che non fa dimagrire: la vera perdita di grasso si ottiene solo attraverso una dieta equilibrata potenziata dall’attività fisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.