Il Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, attraverso i Reparti dipendenti, continua nelle attività di controllo del territorio nei numerosi comuni potentini e lungo le principali arterie stradali di comunicazione, sostenendo la delicata fase connessa al Coronavirus e verificando che vengano rispettate le prescrizioni impartite dalle Autorità nazionali e locali. I Carabinieri dei rispettivi Comandi Stazione e Compagnia hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria 12 persone, responsabili di violazioni in materia di armi, sostanze stupefacenti e circolazione stradale, sequestrando 2 coltelli del genere proibito e 25 grammi di droga.

A Moliterno e Senise un 30enne e un 43enne, in due diverse occasioni, sono stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare e sorpresi in possesso di un coltello a serramanico, senza giustificato motivo. I coltelli sono stati sequestrati e i due denunciati. A Brienza un 45enne alla guida della sua auto dopo la perquisizione è stato trovato in possesso di 25 grammi di marijuana e in evidente stato di alterazione psico-fisica. Si è rifiutato di sottoporsi allo specifico accertamento sanitario, per cui gli è stata anche ritirata la patente di guida.

A Senise un 33enne è stato colto in evidente stato di alterazione psicofisica e, dopo essere stato sottoposto a specifici esami, è risultato positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti. La patente di guida è stata ritirata e l’auto sequestrata. A Marsico Nuovo, Brienza e Calvello, un 36enne, un 57enne e un 69enne, in diverse circostanze di tempo e luogo, dopo essere stati fermati mentre si trovavano alla guida dell’auto in stato di ebbrezza alcolica confermata dal successivo accertamento eseguito con etilometro, sono risultati con un tasso alcolemico di gran lunga superiore al valore consentito. Motivo per cui la patente di guida gli è stata ritirata.

Inoltre, durante l’esecuzione dei vari servizi sul territorio, a Potenza è stato denunciato un 29enne di origini senegalesi dopo un controllo alla circolazione stradale. Lo straniero è stato sorpreso con il permesso internazionale di guida rilasciato dal suo Stato ma contraffatto e quindi è stato sequestrato, come il veicolo sprovvisto della copertura assicurativa.

A Sant’Arcangelo un 30enne, fermato mentre era per strada a piedi, si è rifiutato di fornire ai Carabinieri indicazioni sulle proprie generalità e quindi è stato denunciato.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano