Una spiacevole avventura quella capitata ad un rivenditore di auto di Eboli che sabato sera è stato aggredito e rapinato in località Angona, poco dopo la chiusura della sua attività.

Come riporta il quotidiano “La Città di Salerno“, l’uomo dopo aver chiuso il salone si è messo in auto per fare rientro a casa, ma all’improvviso una Fiat Uno gli ha sbarrato la strada. A bordo tre rapinatori con il volto coperto dal passamontagna e la pistola in pugno. Hanno mandato in frantumi il finestrino dell’auto dell’imprenditore e lo hanno costretto a scendere. Lo sventurato si è all’inizio opposto e per questo motivo è stato brutalmente malmenato.

I rapinatori così sono riusciti a portargli via 1000 euro, incasso della giornata, e successivamente si sono dati alla fuga a bordo della Fiat Uno. L’imprenditore ha allertato i Carabinieri della locale Compagnia che sono prontamente giunti sul luogo del drammatico accaduto insieme ai sanitari del 118 che hanno soccorso la vittima.

L’auto utilizzata per mettere a segno la rapina, risultata rubata a Battipaglia, è stata poi incendiata a poca distanza dalla località in cui in precedenza si era consumato il delitto. Ad intervenire per domare il rogo i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Eboli.

I militari dell’Arma indagano su quanto accaduto per dare un’identità alla banda.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*