Sembra ancora non conclusa la diatriba che tiene banco tra il Comune di Buccino e la Buoneco S.R.L. da tre anni. Infatti, con documento di rettifica pubblicato sul B.U.R.C., gli uffici del VIA- VAS della Regione Campania danno il via libera all’impianto di trattamento rifiuti.

La Valutazione di Impatto Ambientale e la Valutazione Ambientale Strategica, dapprima negate alla società, ora sono state concesse per il progetto di realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti nella Zona Industriale di Buccino.

Il documento di rettifica, apparso sull’ultimo B.U.R.C., sostituisce di fatto il parere sfavorevole dato l’anno precedente per un “errore di formulazione”, come sostenuto dagli Uffici regionali.

Ostili alla vicende sia il Comune che i cittadini, che lottano contro il possibile insediamento della Buoneco.

I contorni della vicenda non sono ancora ben chiari – ha dichiarato il Sindaco di Buccino Nicola Parisima ci opporremo come facciamo da tre anni ormai. Oggi stesso faremo un’istanza in autotutela contro la rettifica”.

L’intervento riguarda la realizzazione di una piattaforma di trattamento rifiuti che si pone quale finalità la produzione di un composto attraverso un processo di trasformazione biologico. La vicenda è iniziata nel 2017, quando la Buoneco acquistò il lotto 18 nella zona industriale di Buccino. L’azienda presentò un progetto per la realizzazione di un impianto di trattamento a biomasse, ma il Comune e le aziende situate nella zona interessata si opposero in quanto si tratta di un’area protetta per la presenza del fiume Bianco. Dopo il primo fermo, la questione è proseguita per anni a colpi di ricorsi al TAR, finché il Comune ha modificato il piano urbanistico della zona industriale impedendo l’insediamento alle aziende che non siano agroalimentari.

– Serena Picciuolo –


  • Articolo correlato:

13/2/2019 – Impianto di stoccaggio rifiuti a Buccino. Giunta al termine la contesa tra il Comune e la Buoneco

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*