Il Comitato di Quartiere Madonna del Monte, di Sala Consilina, lancia un’iniziativa volta a far sentire l’unità che caratterizza gli italiani anche in questo momento in cui siamo costretti a stare lontani.

Collocheremo, a partire da oggi, sui nostri balconi il Tricolore che per noi equivale a dire ‘grazie’ a tutti coloro che si son sacrificati e che si sacrificano per il prossimo – affermano i membri del comitato -. Tra qualche giorno, il 17 marzo, ricade l’anniversario dell’Unità d’Italia, ma spesso non si ricorda questa data facilmente rispetto ad altre legate a ricorrenze nazionali che ci consentono di ‘restare a casa’. Quest’anno, invece, anche il 17 marzo resteremo nelle nostre casa, non per festività e celebrazioni, ma per resistere e tutelare la salute e il bene comune di noi tutti“.

In questo periodo lo spirito di unità deve prevalere sugli egoismi e sui sentimenti di rivalsa di qualsiasi genere.

Abbiamo il dovere – continuano – di salvare ciò che ci è più caro, e lo dobbiamo soprattutto a quella generazione che ci ha dato il maggior benessere a partire dal dopoguerra. A loro dobbiamo tutto ciò che ci rende orgogliosi di essere italiani. Tutto ciò che è fragile è prezioso più di ogni altra cosa“.

Dal quartiere della Madonna del Monte e da Sala Consilina “ogni balcone diffonda questo messaggio: il 17 marzo diventerà davvero Festa Nazionale perché tutti noi abbiamo resistito“.

Chi non avesse il Tricolore a disposizione può semplicemente disegnare la bandiera italiana con l’hashtag #noiresistiamo.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*