Con ordinanza il sindaco di Sapri, Antonio Gentile, vieta a chiunque di sperimentare, installare e diffondere sul territorio comunale impianti con tecnologia 5G in attesa di un parere aggiornato e puntuale di ARPA Campania e comunque dei dati scientifici più aggiornati fra i quali la nuova classificazione della cancerogenesi delle radiofrequenze 5G annunciata dall’International Agency of Research on Cancer e prendendo in riferimento i dati scientifici più aggiornati e già disponibili sugli effetti delle radiofrequenze, che evidenziano l’estrema pericolosità per la salute dell’uomo.

Il 5G si basa su microonde a radiofrequenze più elevate dei precedenti standard tecnologici, dette anche “onde millimetriche”.

Sono del tutto inesplorate e manca uno studio preliminare sulla valutazione del rischio sanitario e per l’ecosistema. Secondo il Comitato scientifico sui rischi sanitari ambientali ed emergenti della Commissione europea “il 5G lascia aperta la possibilità di conseguenze biologiche” e, pertanto, prima di essere consentita l’installazione di impianti 5G dovrebbe essere valutato il rischio attribuibile a tale intervento.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*