L’Azienda Ospedaliero Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona ” di Salerno rappresenta l’Italia nello Studio internazionale coordinato dall’Istituto americano JHM IRB (Johns Hopkins Medicine Institutional Review Boards), su pazienti con cancro al dotto biliare.

Protagonista sarà il team della Unità Operativa Complessa di Endoscopia guidata dal dottore Attilio Maurano, dell‘ospedale “Fucito” che procederà con il metodo della Ricerca secondaria utilizzando quindi informazioni identificabili e/o biocampioni identificabili raccolte per altre attività primarie.

Il cancro al dotto biliare si presenta tipicamente come stenosi biliare (ovvero  una riduzione anomala del dotto biliare, benigna o maligna). Queste restrizioni rappresentano un dilemma diagnostico poichè una parte significativa di esse rimane indeterminata per la malignità nonostante i test radiologici, endoscopici e di laboratorio. Da qui, la necessità di uno Studio osservazionale.

L’Unità di Endoscopia Digestiva esegue tecniche endoscopiche innovative sulle vie biliari e sul pancreas tanto da diventare un riferimento regionale con importanti flussi di pazienti provenienti anche da altre regioni del Sud.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*