Il senso della nostra Repubblica è intriso nel sangue di chi per essa ha dato la vita ed è per questo motivo che oggi vogliamo festeggiare la ricorrenza del 2 giugno, festa nazionale, mediante la richiesta di intitolazione del piazzale del Porto di Scario ad Angelo Vassallo, il Sindaco pescatore”.

A San Giovanni a Piro i consiglieri d’opposizione del gruppo Liberi di Scegliere, Sandro Paladino, Elisa D’Andrea, Antonio Di Mauro e Alberico Sorrentino hanno presentato un’interrogazione al Sindaco e alla Giunta motivando la propria istanza, ricordando l’impegno del Sindaco di Pollica a difesa del mare e dell’ambiente, principi portati avanti dalla Fondazione sorta in sua memora e guidata dai fratelli Dario e Massimo Vassallo ed infine richiamando l’art. 9 della Costituzione secondo il quale “la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

La scorsa settimana è ritornato a Scario il presidio della Capitaneria di Porto, da sempre in prima linea a difendere il mare e l’ambiente costiero, nel solco delle azioni che hanno contraddistinto in vita il Sindaco pescatore.

Intitolare il piazzale del Porto di Scario ad Angelo Vassallo significherebbe ergere un ulteriore simbolo della legalità in un luogo dove regna il caos ed attenzionato dalle mafie, che dovrebbe costituire fonte di ricchezza per un’intera comunità e non un oligopolio per pochi eletti – dichiara l’avvocato Alberico SorrentinoAll’indomani dell’estate porremo la questione del rinnovo delle concessioni e della gestione del Porto di Scario su tutti i tavoli istituzionali”.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano