Si è conclusa questa mattina a Marina di Camerota la due giorni organizzata dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni dedicata alla “Dieta Mediterranea” e al pescato delle due Aree Marine protette di Santa Maria di Castellabate e Costa degli infreschi e della Masseta.

Ad attendere sul porto della nota località turistica le barche dei pescatori cariche di splendidi pesci c’erano, in compagnia del Presidente del Parco Tommaso Pellegrino, gli studenti degli Istituti Alberghieri “Antonio Sacco” di Sant’Arsenio, “Carlo Pisacane” di Sapri e gli alunni delle suole medie di Camerota. Alla vista del pescato tante sono state le domande fatte ai pescatori dagli studenti, incuriositi molto dal nome dei pesci che stavano ammirando, dalla tempistica necessaria per pescarli fino ad arrivare ai tipi di pesca utilizzati.

La Dieta Mediterranea non è qualcosa di astratto ma un valore reale e concreto – ha dichiarato il Presidente Pellegrino – Il nostro è un pescato tra i mari più puliti d’Italia e ne dobbiamo essere fieri. Con questa iniziativa, che ha coinvolto gli studenti del Parco, i pescatori che sono le sentinelle più importanti per noi e gli Chef del territorio, abbiamo reso protagoniste le due Aree  Marine Protette del Parco di un momento non solo di promozione ma soprattutto d’informazione e formazione“.

Subito dopo l’intero pescato è stato trasportato all’Hotel America dove a cucinarlo c’erano gli Chef Domenico Caiazzo, Elio Compitiello e Fabio Del Gaudio che hanno realizzato uno splendido show cooking alla presenza dei giornalisti e del Presidente Pellegrino.

Ma prima di gustare le prelibatezze preparate per l’occasione sono arrivati i ringraziamenti del Direttore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Gregorio Romano, dei sindaci di Camerota Mario Salvatore Scarpitta e di San Giovanni a Piro Ferdinando Palazzo, molto attenti sempre alla tutela e alla salvaguardia dell’intero territorio che “rappresenta una ricchezza inestimabile”.

A concludere l’incontro è stato il giornalista Vincenzo Rubano che, dopo essersi rivolto ai tanti studenti presenti ricordandogli l’importanza di tali manifestazioni, ha passato la parola ai pescatori che sono stati i veri protagonisti di tutta l’iniziativa.

Maria Emilia Cobucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*