Giorni fa il ministro alla Salute Roberto Speranza, partecipando all’inaugurazione dell’anno accademico all’Università degli Studi della Basilicata, ha sostenuto che la facoltà di Medicina sarebbe un’ipotesi possibile su cui si sta ragionando per l’Ateneo di Potenza.

Un’occasione per “rafforzare l’ospedale San Carlo, pezzo fondamentale della sanità lucana e del sistema regione. Dobbiamo prendercene cura e valorizzarlo” ha affermato Speranza.

Accolgo con entusiasmo l’apertura del ministro Speranza che, solo ora, dopo decenni di governo in Regione della sua compagine politica, sottolinea la possibilità di istituire la Facoltà di Medicina in Basilicata” ha dichiarato il capogruppo consiliare della Lega in Regione Basilicata, Tommaso Coviello.

Quella che il Ministro definisce possibilità – evidenzia Coviello – è una necessità, una priorità utile tanto a rilanciare la Sanità lucana che a ridare linfa vitale all’Università della Basilicata. Le priorità dei lucani sono le nostre priorità. Come Gruppo Lega, prima, e come maggioranza di governo regionale, poi, abbiamo attenzionato da subito il tema ‘Facoltà di Medicina’: la nostra programmazione, infatti, riporta a chiare lettere l’intenzione di questa maggioranza di raggiungere l’obiettivo di istituire la Facoltà di Medicina presso l’Ateneo lucano. L’intento è stato, poi, anche ribadito in Consiglio quando si è parlato del Piano Regionale Sanitario. Io personalmente ho avviato da tempo interlocuzioni con chi di competenza, oltre che per assicurare continuità agli accordi di programma, anche per fare in modo che il tema, che per qualcuno è solo uno spot elettorale, per noi, e soprattutto per i lucani, diventi realtà”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*