Ha fatto ritorno, come ogni anno, nel Vallo di Diano la cicogna bianca che è stata avvistata in località Termini a Sala Consilina, al confine con il territorio comunale di Teggiano.

Da ben 24 anni il maschio della specie protetta arriva per primo nel comprensorio per preparare il nido sui tralicci, in attesa che la femmina arrivi in un momento successivo a deporre le sue uova.

Non ci sono altri luoghi in Italia in cui la cicogna abbia fatto ritorno per tanti anni consecutivi così come a Sala Consilina. Un evento unico, quindi, ma che ormai si ripete da decenni ed è diventato tradizione del territorio.

Quest’anno, inoltre, grazie ad un progetto della Riserva di Foce Sele-Tanagro, dell’associazione ATAPS Tutela Ambientale Onlus di Sala Consilina e delle sezioniLIPU di Rende e di Salerno, sono state collocate sui tralicci sei piattaforme programmate per permettere alla cicogna di nidificare nelle vicinanze del nido già esistente.

Sono proprio i volontari dell’ATAPS a seguire e monitorare ormai da anni la presenza della cicogna bianca nel Vallo di Diano e a tutelarne la sua permanenza qui.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*