Non poteva mancare il Maestro Pino Pinto insieme alla sua band in occasione dello Streaming Festival che si è svolto ieri a Buccino. Musicisti, cantanti e artisti del mondo dello spettacolo si sono ritrovati insieme, dopo l’emergenza sanitaria che ha contraddistinto gli ultimi mesi, per far sentire la propria voce e chiedere sostegno a nome di una categoria che più di altre ha subito le ripercussioni del recente lockdown.

Lo stop imposto ai ricevimenti, soprattutto ai matrimoni, e agli eventi musicali e di intrattenimento in genere ha causato un drammatico fermo degli artisti che animano soprattutto il settore del Wedding. All’interno dell’Elia Hotel di Buccino ieri numerosi musicisti sono stati i protagonisti indiscussi di una seguita diretta social e il loro drammatico appello alle Istituzioni ha riecheggiato in maniera particolarmente forte. “Esistiamo anche noi” ha dichiarato Patrizia Volpe che ha organizzato l’evento insieme al Maestro Salvatore Conforti. L’iniziativa ha preso vita non a caso ieri, Giornata Internazionale della Musica.

Per il Maestro Pinto, che ha aderito subito in maniera accorata, un’esibizione come sempre di elevata qualità, accompagnato nell’avventura di Buccino dalla figlia cantante Erika, dal cantante e organettista Demetrio Citera e dal fonico della band, Manuel Lopardo. Tra i vari passaggi della serata anche quello dedicato ai ricordi, tra cui gli esordi di Patrizia Volpe e Pino Persico con l’orchestra del Maestro Tamy Pinto, tra i nomi più rinomati nel panorama musicale del nostro territorio e non solo.

Hanno partecipato allo Streaming Festival anche Li Cumbari Folk Sciò, Sebastiano Di Feo, Pino Persico, Riccardo Garippo, Gianluca D’Elia, Gabriele Cifrodelli, Pasquale Ciottariello, Ilaria Palazzo, Sonny Casaburi, Egidio Sacchi, Mauro Del Monte e Salvatore Conforti.

– Chiara Di Miele –

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*