Al programma Rai “La prova del cuoco”, nella puntata di domani debutta il Maestro pasticcere di Piaggine, Pietro Macellaro, pronto a portare sul piccolo schermo dell’emittente televisiva di Stato le tipicità del Cilento. La sua presenza nello staff sarà di un sabato al mese per tutta la nuova stagione.

D. – Iniziamo parlando della decisione di partecipare al noto programma condotto da Antonella Clerici.

R. – “La decisione di partecipare alle selezioni nasce dall’esigenza di comunicare al grande pubblico quello che noi facciamo perché riteniamo il nostro modo di lavorare, una vera e propria innovazione. Ci definiamo, infatti, una pasticceria agricola”

D. – Cosa vuol dire essere una pasticceria agricola?

R. – “Lavoriamo solo con materie agricole biologiche autoprodotte. Scegliamo pertanto non solo ingredienti a km zero, ma certificati come prodotti biologici”

D. – Il tuo prodotto di punta?

R.- “Il mio portafortuna per eccellenza è il panettone con melanzane candite, pistacchio e cioccolato. In realtà ho un debole per tutti i lievitati, infatti in cima alla lista del mio ricettario ho inserito anche il panettone con il fico bianco dottato, prodotto tipico cilentano, quello con il peperone corno di capra, presidio slow food.  Inoltre sono molto affezionato alle torte boutique, piccole delizie del palato “molto zen”. Le chiamo così perché sono molto appariscenti”.

– Tania Tamburro – 

 

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano