I “Colloqui Fiorentini-nihil alienum” non si fermano nonostante il Covid-19. Il Liceo Classico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Marco Tullio Cicerone” anche quest’anno, come ogni anno, parteciperà al consueto convegno che annualmente si tiene a Firenze.

I colloqui fiorentini sono destinati a insegnanti e studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Per gli insegnanti sono strumento ed occasione di incremento e innovazione dell’attività didattica svolta come un vero e proprio corso di aggiornamento di alto livello culturale, mentre per gli studenti un’occasione di promozione e valorizzazione della loro capacità di elaborazione dei contenuti culturali studiati e delle loro capacità espressive.

Quest’anno, a causa della pandemia, le lezioni si sono svolte e continuano a svolgersi sulle piattaforme Zoom o Google Meet cosicché i ragazzi, conoscendo l’argomento, possano porre quesiti o fare interventi.

Anche quest’anno il concorso letterario non si ferma e l’istituto Marco Tullio Cicerone parteciperà con le classi 3B e 3C del Liceo Classico.

Il programma, che ha già preso il via, prevede dal 25 maggio lezioni con Saviano; il 4 e 9 giugno lezioni di letteratura italiana con la Normale di Pisa. Si attende, invece, ancora risposta dall’autrice Dacia Mariani che dovrebbe tenere una lezione sul romanzo del 900.

– Paola Federico –

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*