Non ha mai fatto lunghi viaggi in bicicletta, ma all’improvviso sente il bisogno di partire sulla due ruote per raggiungere la Sicilia. E’ la storia di Ihab Tabit, 21enne di Torchiara, nel Cilento, che lo scorso 8 agosto è salito in sella per attraversare con la sua bici tutta la costa cilentana e poi quella calabra per poi imbarcarsi verso la grande isola alla sua scoperta.

Ihab ha con sè una tenda per trascorrere la notte e pochi oggetti essenziali per il suo singolare viaggio. In realtà nella sua tenda ha dormito soltanto la prima notte, perchè poi ha incontrato tantissime persone pronte ad ospitarlo e a rifocillarlo, come le suore di Cetraro, in Calabria, che gli hanno offerto un letto per la notte e la possibilità di lavarsi e mangiare qualcosa in loro compagnia.

Il giovane cilentano martedì scorso è sbarcato a Messina e ha iniziato a girare nelle principali località della provincia, poi si è trasferito a Palermo e oggi viaggerà in direzione di Trapani. Ogni giorno percorre in bici circa 130 km prima di fermarsi a riposare per la notte.










La sua impresa, però, prende forma all’improvviso, senza particolari passioni per la bicicletta, ma semplicemente da un singolare incontro. Io non sono un ciclista – ci racconta – ma qualche settimana fa un ragazzo toscano che viaggiava per l’Italia in bicicletta si è fermato a Torchiara. L’ho portato a mangiare con me e mi ha raccontato del suo viaggio. Sono rimasto colpito e mi ha molto incuriosito. Venerdì sono andato a comprare una bici e sabato sono partito. E’ un viaggio indescrivibile, a volte mi chiedo chi me l’abbia fatto fare ma poi basta incontrare qualcuno e parlarci e mi si apre un mondo. Non potete immaginare quante persone mi offrano cibo e ospitalità, ho consumato soltanto 14 euro finora. E la cosa più bella è che ho potuto fare il bagno nel mare di ogni punto della costa, dal Cilento alla punta della Calabria“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*