E’ stato presentato questa mattina, presso la Casa Comunale di Montesano sulla Marcellana, il tradizionale calendario del Centro Studi Radici.

Il calendario, giunto al 26esimo anno, è frutto del lavoro dei soci del Centro Studi “Radici” guidato dal Presidente Angelo Sica.

L’edizione 2020 propone “I luoghi del passato e della memoria”. La “Spelonga di Magorno” dove si narra che Ulisse andò a interrogare il fato per conoscere la sua storia, il “Castello”, le “Terme”, la “Piazza”, “Villa Simon Bolivar”, la “Stazione Ferroviaria”, il “Cinema”, la “Grotta di Sant’Angelo”, la “Pila”, “Palazzo Cestari”, “Cadossano” e tante altre testimonianze di civiltà del passato arricchiscono il pregiato lavoro.

Attraverso elaborazioni grafiche e narrative, frutto di un lavoro certosino, è possibile tramandare alle nuove generazioni un pezzo importante del patrimonio culturale di Montesano sulla Marcellana. Un viaggio nella tradizione dove ogni mese è arricchito da disegni realizzati interamente a mano.

Alla presentazione, hanno preso parte, tra gli altri, il Sindaco Giuseppe Rinaldi ed il Presidente del Centro Studi Angelo Sica.

Grazie a quanti collaborano alla stesura di questo calendario – le parole del Sindaco Rinaldi – la scelta di narrare la storia di Montesano attraverso i suoi luoghi sottolinea l’insieme di tante vicende, sacrifici e storie di gran valore”.

“Vogliamo ricordare ai giovani – ha sottolineato Angelo Sica – i luoghi più importanti della storia di Montesano affinchè li tutelino e li tramandino alle generazioni future”.

Il calendario sarà distribuito gratuitamente alle famiglie, alle Istituzioni locali e provinciali e a quanti ne faranno richiesta.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*