Tra i tanti, tantissimi riconoscimenti assegnati al Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese, il Premio AML Training Award 2020 conferitogli dalla European School of Banking Management e Scuola Italiana Antiriciclaggio è sicuramente tra i più significativi ed importanti. Tutta da incorniciare, infatti, la motivazione: “Per aver coltivato con attenzione estrema il tema della formazione specialistica Antiriciclaggio e per essere un modello positivo per tutti i soggetti destinatari degli obblighi antiriciclaggio”.

Un premio prima di tutto alla persona, alla vision di un Direttore che ha sempre basato la sua mission sulla correttezza, sulla professionalità e, soprattutto, sul rispetto di ogni singola persona che si è affidata alla Banca Monte Pruno o chi ha affidato alla Banca Monte Pruno i propri risparmi.

Un riconoscimento che va al di là di ogni interpretazione, perché quella autentica sta nel DNA dell’uomo Michele Albanese. E se, oggi, la Banca Monte Pruno è tra le realtà alle quali il Comitato Scientifico della European School of Banking Management e della Scuola Italiana Antiriciclaggio assegnerà il prestigioso riconoscimento AML Training Award 2020 il merito è tutto completamente suo.

Come ogni vero e carismatico leader che si rispetti, ovviamente Michele Albanese ha voluto immediatamente condividere l’ambito riconoscimento con l’intera squadra della Banca Monte Pruno “che ha la capacità di remare nella stessa direzione con impegno e professionalità, raggiungendo risultati prestigiosi”, dichiarandosi   orgoglioso e felice di poter ricevere questo premio ricco di significato, perché segna un ulteriore innalzamento del livello qualitativo delle risorse umane della Banca che lavorano in un settore, come quello dell’antiriciclaggio, il quale, ogni giorno, le vede impegnate contro potenziali rischi che possono incidere negativamente sugli aspetti prettamente economici del territorio con risvolti anche nella società civile.”.

Tutto vero, perché un grande leader è colui che sa valorizzare tutte le sue risorse umane che ha a disposizione, facendole sentire, ognuna di loro, parte integrante dell’ingranaggio funzionale alla causa. E Michele Albanese si conferma ancora una volta un grande, grandissimo leader.

Nell’intervista il Direttore Albanese rivolge un pensiero ai giovani che ha sempre sostenuto in ogni modo possibile. Ha fatto appello al Presidente del Consiglio e a chi decide le nostre sorti affinché si ci affidi e si investa sui giovani “che sono la speranza di questo nuovo mondo”. Quotidianamente mette a disposizioni le proprie capacità, professionalità e saggezza a servizio delle nuove generazioni che devono però impegnarsi e credere in loro stessi.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano