Riconferme e novità per i Giovani Democratici Alburni e Valle del Calore che nei giorni scorsi si sono riuniti per eleggere il nuovo direttivo, eterogeneo sia nella prospettiva di genere che nell’ottica della provenienza territoriale, proprio come il circolo nel suo complesso.

In uno scenario globale iniquo (in cui l’Italia si posiziona al 76° posto – su 153 – nella classifica sulla parità di genere e, in particolare, al 44° per quanto concerne il ruolo delle donne in politica), i GD alburnini vanno ancora una volta controcorrente, riconoscendo alle iscritte un ruolo rilevante e cruciale per la messa in atto dei progetti e del programma politico. I giovani della sezione hanno, infatti, eletto al vertice del proprio organigramma due donne.

A rivestire il ruolo di Segretario, Lorenza Mauro, originaria di Roccadaspide. Al timone nel ruolo di Presidente, invece, una riconferma: quella di Gaia Ferrara, di Corleto Monforte. Ad affiancarle nel nuovo percorso politico, ci saranno ragazzi provenienti da tutto il territorio degli Alburni e della Valle del Calore: Mattia Valitutti (di Bellosguardo) è stato nominato Vicesegretario e tesoriere del circolo; a Giuseppe Capo (di Castel San Lorenzo) spettano gli incarichi di Vicepresidente e Responsabile dell’organizzazione. Entrano nel direttivo anche Antonio Rubano (di Roccadaspide) e Mattia Di Piano (di Aquara).

L’unione fa la forza” è il motto che farà da denominatore alle attività del circolo dei Giovani Democratici Alburni e Valle del Calore, che già da alcuni anni sta operando sul territorio. Attraverso una serie di iniziative politiche e socio-culturali, volte a coinvolgere gli abitanti delle aree interne, i GD tentano sempre di portare in auge tematiche (locali e non) ed eventi che possano rivelarsi strumento di riflessione e sensibilizzazione della comunità. Tutto ciò, non mettendo in secondo piano la valorizzazione del territorio in tutti i suoi aspetti. Un nuovo capitolo, per un nuovo ciclo, sempre uniti, al fianco della Democrazia.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*