Nella giornata di mercoledì, i Carabinieri della Stazione di San Giovanni a Piro hanno denunciato per frode informatica e accesso abusivo ad un sistema informatico un 28enne rumeno.

La denuncia è scattata dopo un’attenta attività di analisi condotta dagli uomini dell’Arma, i quali avevano ricevuto alcune segnalazioni da parte dei gestori di una società di informatica del paese, che avevano riscontrato l’intromissione furtiva nei loro sistemi.

Ignoti, modificando il numero di IBAN di un creditore, si erano riusciti ad appropriare di 4000 euro.

A questo punto i militari hanno voluto vederci chiaro, ricostruendo le reti di contatto degli IP che avevano autorizzato le transazioni in questione e le tracce informatiche li hanno condotti fino in Piemonte, dove hanno individuato una base di hackeraggio tra le mura di casa del rumeno.

La società di informatica, chiaramente ignara di quanto stava accadendo, ha immediatamente messo in atto tutte le procedure per proteggere ulteriormente gli account dei clienti.

Visti gli elementi raccolti, univoci e fortemente concordanti, l’uomo è stato denunciato. Continueranno le indagini da parte dei Carabinieri per approfondire se ci sia il coinvolgimento di altri complici nella vicenda.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*