In occasione del XX Congresso Internazionale dell’Associazione Europea degli Archeologi, in programma da domani 10 fino al 14 settembre ad Istanbul (Turchia), nell’ambito della sessione Caves as ritual spaces in later prehistoric Europe, è previsto un intervento di carattere storico-scientifico riguardante le più recenti ricerche sulle Grotte di Pertosa-Auletta.

La presentazione degli studi condotti sulle Grotte, a cura di Felice Larocca (Università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’) e di Maria De Falco (Università degli studi di Napoli ‘L’Orientale’), è intitolata “Water sacredness and underground protohistoric cults within the Grotte di Pertosa (Campania, Italia”). Le Grotte di Pertosa-Auletta si rilevano di fondamentale importanza per comprendere il panorama rituale ipogeo della protostoria italiana e più ampiamente europea. All’incredibile entità e continuità dei culti attestati all’interno delle Grotte durante più fasi della preistoria e della storia si affianca l’unicità del giacimento archeologico dimostrata dalla presenza di un insediamento palafitticolo ancora straordinariamente conservato.

L’avanzamento delle ricerche scientifiche e la conservazione oltre che fruizione del giacimento speleo-archeologico sono stati resi possibili dal costante, sostanziale ed appassionato supporto della Fondazione MIdA. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente MIdA Francescantonio D’Orilia: “Siamo entusiasti che le ricerche condotte sulle Grotte di Pertosa-Auletta siano presentate in un appuntamento così importante per il mondo dell’archeologia, rappresentando un modello di riferimento per lo studio delle grotte in Europa”.

– redazione – 


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*