Siamo favorevoli all’introduzione del Green Pass nei saloni di acconciatura e nei centri estetici e pronti ad attuare questa disposizione, così come fatto già in precedenti occasioni, nella certezza che la tutela dei nostri clienti e dei nostri dipendenti significhi soprattutto sicurezza e non chiudere le nostre attività”.

È più che favorevole il commento che i vertici dell’Unione Benessere e Sanità della Cna di Salerno (Sergio Casola alla guida regionale, Massimo Selce per la provincia di Salerno e Maria Santoriello presidente delle estetiste) hanno espresso in merito a quanto previsto dal Governo nazionale che, con il nuovo decreto anti Omicron, introduce l’obbligo di esibire la certificazione base (quella rilasciata anche solo con un tampone oltre che con vaccino o guarigione) in tutte le attività che erogano servizi alla persona.

La Cna di Salerno, fin dal primo momento dell’emergenza, si è schierata a favore delle misure di sicurezza adottate. “Parrucchieri ed estetiste costretti anche a lunghe chiusure e a grandi sacrifici  hanno recepito ed attuato, fin dal primo momento, tutte le prescrizioni necessarie – hanno ricordato Massimo Selce e Maria Santoriello – La nuova misura non ci sorprende e, con l’obbligo anche di indossare le mascherine FFP2, rappresenta per noi artigiani del benessere un’ulteriore garanzia a difesa delle nostre botteghe”.

Della stessa idea anche il presidente regionale dell’Unione Benessere e Sanità Cna, Sergio Casola. “Abbiamo appreso sulle nostre spalle che l’unica forma di tutela è mettere la sicurezza al primo posto e soprattutto evitare nuovi lockdown – ha aggiunto  – Ristori e aiuti si sono dimostrati scarsi ed oggi abbiamo la consapevolezza che è essenziale non chiudere ed imparare a convivere con il virus”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.