Il dottore Giuseppe Ippolito, originario di Sant’Arsenio, è il nuovo direttore generale della ricerca e dell’innovazione del Ministero della Salute. Ippolito, che dal 1998 ricopriva la carica di direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani di Roma, succede a Giovanni Leonardi che nei mesi scorsi è diventato Segretario generale del Ministero della Salute.

“Una posizione che mi metterà di fronte a una nuova sfida con l’obiettivo di contribuire a livello nazionale alla riorganizzazione della ricerca in sanità ed all’attuazione del Pnrr – ha scritto nella lettera con cui ha salutato il personale dello Spallanzani – Sono orgoglioso di aver diretto per questi anni lo Spallanzani cercando di interpretarne il motivo stesso di esistere, l’ambizione di crescere, il consolidamento del ruolo strategico”.

Sergio Iavicoli, che ricopriva il ruolo di direttore del Dipartimento di Medicina, Epidemiologia, Igiene del Lavoro ed Ambientale presso l’Inail, è invece il nuovo direttore della comunicazione e dei rapporti internazionali.

“È una gran bella notizia che da oggi il Ministero della Salute possa avvalersi del lavoro di altre due persone di grande qualità” ha commentato il ministro Roberto Speranza.

Congratulazioni per le due nuove nomine sono arrivate anche da Filippo Anelli, presidente della FNOMCeO, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici: “Auguri ai colleghi Giuseppe Ippolito e Sergio Iavicoli, proposti dal Ministro della Salute Roberto Speranza per due ruoli cardine al Ministero. La scelta di affidare a due medici Direzioni generali che sono cruciali sempre, e tanto più in questo momento storico, dimostra una politica lungimirante che ha a cuore la Sanità pubblica e la salute dei cittadini. Ai colleghi, le nostre più vive congratulazioni e gli auguri di un lavoro buono e fruttuoso per la salute di tutti i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.