Donare il sangue significa regalare un sorriso e salvare una vita. Un gesto di solidarietà che i donatori considerano un inno alla vita che non conosce soste.

Una raccolta straordinaria è stata organizzata ieri presso il Centro Trasfusionale dell’ospedale “S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno per celebrare la Giornata mondiale del donatore di sangue istituita nel 2004 dall’OMS.

All’iniziativa, organizzata insieme al primario del Centro Trasfusionale Ferdinando Auriemma e alla dottoressa Marika Bruno dell’Ufficio Sanitario della Polizia di Stato, hanno partecipato il Questore di Salerno Maurizio Ficarra ed il presidente della Sezione di Salerno dell’Associazione Donatorinati della Polizia di Stato Vincenzo Battipaglia.

Il World Blood Donor Day rappresenta l’occasione per ringraziare, ogni anno, i milioni di donatori che consentono di raccogliere oltre 117 milioni di sacche di sangue ogni anno. Quest’anno doveva tenersi proprio in Italia, ma è stato doveroso rinviare le celebrazioni al prossimo anno.

In questi ultimi mesi abbiamo affrontato con forza e determinazione un nemico invisibile che ha travolto le nostre vite – afferma il presidente nazionale Donatorinati Polizia di Stato Claudio SaltariNon sappiamo cosa ci riservi il futuro, però nei momenti difficili riusciamo a dare il meglio di noi. La partecipazione del personale è stata straordinaria dimostrando la grande solidarietà perché donare il sangue è vita, è altruismo perché non siamo solo la vita che viviamo ma soprattutto quella che doniamo“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*