Giornata Internazionale contro l’omofobia. L’europarlamentare Adinolfi:”Fare di più sul tema dei diritti”

Il 17 maggio 1990 l’Oms ha rimosso l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali. Per questo, il 17 maggio di ogni anno, si celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia. Un importante risultato ottenuto grazie all’azione del movimento Lgbt di tutto il mondo.

Isabella Adinolfi, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e membro dell’Intergruppo al Parlamento europeo sui diritti LGBTIQ, interviene in merito a quanto affermato oggi dal Presidente della Camera, Roberto Fico, che ha invitato a “condannare con fermezza ogni episodio di violenza e discriminazione legato all’orientamento sessuale e di genere“.

In Italia, così come in molte parti d’Europa, i diritti LGBTIQ non sono ancora riconosciuti – afferma l’onorevole Adinolfi -. Tutto questo è inaccettabile nel 2020 e in una società emancipata come la nostra. Ecco perché bisogna dare seguito al monito del Presidente Fico che ha invitato le forze politiche ad accelerare il percorso della legge che condanna con fermezza ogni episodio di violenza e discriminazione legato all’orientamento sessuale e di genere. Una situazione analoga avviene oggi in molte parti d’Europa, dall’Ungheria alla Polonia. Le Istituzioni europee e italiane devono passare dalle parole ai fatti, ascoltare di più e coinvolgere le associazioni del settore nelle decisioni politiche e aprire così una coraggiosa stagione di riforme dove vengano riconosciuti i diritti di tutti”.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Proprio il giorno di san pasquale protettore delle donne
    Ancora esibizionismo
    La giornata degli etero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*